Percorsi intuitivi - Copylota

“Camminando si apprende la vita,
camminando si conoscono le persone,
camminando si sanano le ferite del giorno prima.
Cammina, guardando una stella, ascoltando una voce,
seguendo le orme di altri passi.”
– Ruben Blades

Sei un’anima irrequieta che raccoglie intuizione e desiderare dare la parola ai propri sogni.

I percorsi che intraprendi durante la tua vita imprenditoriale segnano la tua creatività, alimentano la tua fantasia, arricchiscono le tue offerte e inondano la tua identità verbale con una personalità più brillante, autentica e riconoscibile.

Ogni passo che fai influisce sulla tua realtà.

Ogni percorso che scegli, incide sull’unicità della tua voce.

Come la natura, ti muovi ciclicamente apprendendo, sperimentando, riflettendo e creando qualcosa di nuovo da proporre alla tua nicchia. Come gli elementi presenti nell’ambiente (acqua, terra, aria, fuoco), nutri la tua comunicazione con sensibilità, abbondanza, spensieratezza e ardore.

Anche i percorsi che scegli sono testimoni degli ambienti naturali di cui senti il bisogno: intraprendi cammini introspettivi e profondi che assomigliano ad una selva ricca di risorse per stimolare la tua intuizione e comunicazione; scorri tra innumerevoli pdf e freebie come un fiume bramoso di vita per arricchire la tua conoscenza sulle parole da utilizzare per il tuo brand; ti iscrivi a corsi online e on demand per rispondere all’instante alle tue esigenze che infiammano la tua strategia; cerchi leggerezza, nuovi stimoli creativi e spunti frizzanti da consulenti a cui decidi di affidarti.

La natura tinge ogni aspetto della tua vita. Ascoltala ancora una volta per nutrire il terreno rigoglioso che è il tuo brand.

Sei alla soglia della natura e ti chiede:

“Di cosa hai bisogno?”

La natura è fonte di ispirazione, di immensa bellezza e in grado di dare forma alla tua irrequietezza. Immergendoti in essa hai modo di trovare te stessa, di riscoprire il tuo intuito, di ampliare l’ascolto e di dare forma alle parole che impreziosiscono la tua realtà imprenditoriale. 

Prestandole attenzione, osservi un mondo che si muove con un tempo diverso, con una ciclicità che va oltre le aspettative della società e che, di sicuro, non vive secondo l’operatività che l’epoca moderna si aspetta da te. 

La natura si regola secondo i suoi ritmi. Con le stagioni determina il passaggio dei mesi, il cambiamento della temperatura, nuove sfumature di colori, diverse intensità, altri profumi che emergono dalla terra e dai suoi elementi. 

Piena di magia e di segreti, si apre a coloro che sono in grado di notarla.

La natura è una fidata compagna quando vuoi cercare di riconnetterti con la tua fantasia e il processo creativo della scrittura. 

D’inverno il mondo si addormenta con lei e risparmia le energie, mentre noi insistiamo nel contrastare questo ritmo naturale e lanciamo nuove proposte da travestire come regali di natale; lavoriamo duramente lanciando sconti, iniziative, percorsi e corsi spingendo sull’urgenza di dover reagire al gelido freddo che attanaglia la mente.

In primavera c’è un risveglio lento, moderato, delicato e una prima ricerca di nuove risorse vitali. La flora e la fauna si stiracchiano, sognando il primo boccone di questa vita. E noi siamo nel pieno di un cambio di stagione parlando di operatività, di ripartenze energiche e potenti, di rivitalizzarsi con ampolle di servizi imperdibili. Acclamiamo la rincorsa frenetica verso le novità, ignorando che la natura non sta affatto correndo.

In estate la natura si sprigiona in tutto il suo splendore e calore e dona nutrimento in abbondanza. A questo punto noi, invece, siamo in piena crisi. Le energie ci vengono meno, ci sentiamo mancare aspettando gli ultimi giorni di lavoro e anche le più semplici email sembrano delle minacce alla nostra salute mentale. E così, siamo catatonici. Al limite della sopportazione e non vediamo l’ora di crollare dinanzi alla natura quando arriveranno le ferie. 

In autunno l’acqua scorre torrenziale per dissetare il terreno e accudirlo prima del lungo letargo. Il mondo è vivo, nutrito, gioioso e si prepara a raccogliere diligentemente tutte le risorse di cui ha bisogno per sopravvivere all’inverno. E noi ci rintaniamo a casa, arrabbiate per il vento, infastidite dalla pioggia, disturbate dall’avanzamento del freddo. Non ci godiamo questa terra profumata di vitale ricercatezza e ci crogioliamo troppo in anticipo per il vento glaciale che graffierà la nostra pelle. 

Ti rivedi in questo contrasto tra natura e quotidianità? 

“Da quando ho memoria, la natura è stata per me una fonte di piacere, ispirazione, avventura e delizia; una casa, un’insegnante e un compagno.” – Lorraine Anderson.

Sei un’anima indomita. La senti agitarsi in cerca di risposte?

Hai dato forma ai tuoi sogni per creare una realtà in grado di risollevare l’umore della tua nicchia soddisfando le sue esigenze e facendola sentire protetta, ascoltata, benvoluta.

Hai manifestato la tua mission, vision, hai dato la parola ai tuoi valori, hai studiato, investito, dedicato tempo, risorse ed energia a diventare una professionista migliore, una persona più attenta agli altri, una voce consapevole dei bisogni altrui e in grado di riaccendere gli animi. 

Ti sei raccontata online con costante e non senza timore. Hai mostrato cosa vuoi fare, come intendi farlo, per chi stai lavorando così duramente e come vuoi trasformare questo mondo in una realtà più sicura e libera per le generazioni presenti e future.

Stai facendo tantissimo. E lo stai facendo con le tue forze.

Che tu abbia un gruppo di professioniste alle tue spalle o qualcuno sempre disposto ad ascoltarti e su cui testare i tuoi servizi: sei comunque tu la protagonista e il capitano della tua impresa.

Sei fenomenale. Indomita. Irrefrenabile.

 

Concediti il tempo per comprendere ciò di cui hai bisogno.

Sii paziente, quando le idee si fanno aspettare.

Sii flessibile con quei progetti che necessitano miglioramenti e altri test prima di essere esposti nuovamente al pubblico.

Sii generosa con le parole che vuoi condividere online e con le emozioni che nutrono i tuoi servizi.

Sii buona con te stessa perché la mente umana può sopportare fino ad un certo punto e ha bisogno di nutrimento, amore e pazienza per sbocciare ciclicamente.

Potresti avere dei picchi di fantasia, che vuoi riportare subito nei tuoi progetti, o incolmabili vuoti creativi che pensi non passeranno mai. Ma tutto è ciclico, tutto è in movimento e ogni fase va e viene continuamente. 

Impara a comprendere le tue necessità e a trovare l’origine della tua irrequietezza.

Torna alla natura

L’aere digitale è già pieno di voci che vogliono sovrastarsi. In questo spazio pieno di parole, fai promesse che siano speciali per la tua nicchia.

Puoi scegliere di ignorare i prossimi paragrafi o di immergerti ulteriormente per scoprire quali azioni gentili portare nella tua comunicazione.

Queste sono state scelte perché progettate proprio per farti vivere con più serenità il passare del tempo, riconnetterti con la tua fantasia, sprontarti a sfidare le tue paure comunicative e ad immedesimarti in scenari spettacolari a cui dare la parola.

Per le anime che cercano compagne di viaggio

 

Ascolta la tua irrequietezza ed esprimila in uno spazio sicuro: nido di condivisione, conversazione, unione e di amicizia. La creatività ti può raggiungere quando ti apri all’interno di un gruppo e permetti a te e agli altri di scambiarsi opinioni sulla scrittura e sul tono di voce.

Sei uno spirito indipendente

 

Sei un’anima in cerca di riscoperta, immersione, intuizione, di ascolto: l’intuizione arriva quando ti apri al mondo e lasci che le parole arrivino a te attraverso un percorso individuale e introspettivo.

Hai il coraggio dell’esploratore 

 

Voi scoprire nuovi mondi dove poter testare la tua immaginazione e dare un’altra forma alla fantasia. I libri sapranno indicarti la strada.